Il GruppoI MarchiInvestor RelationsMediaCareers

Siete in: Home > Media > Stampa > Comunicati Stampa

linkedin   Invia questa pagina a un amico  Stampa questa pagina

Comunicati Stampa


Cerca comunicati


È possibile selezionare i comunicati stampa
in base alla tipologia e/o per anno di diffusione.
I comunicati stampa sono accompagnati
da una selezione di immagini a corredo del comunicato.
 


Cerca


Scarica in formato PDF

Safilo Group S.p.A. Q3 e 9M 2018 trading update


31/10/2018

Padova, 31 ottobre 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha oggi esaminato e approvato i principali indicatori di performance economico-finanziaria relativi al terzo trimestre e ai primi nove mesi 2018.

Safilo ha chiuso il terzo trimestre 2018 con vendite nette pari a 221,5 milioni di euro, in calo del 9,0% a cambi correnti e dell’8,4% a cambi costanti rispetto al terzo trimestre 2017. L’andamento del business in Nord America e in Europa è risultato ancora debole e sostanzialmente in linea con i trend registrati nel primo semestre dell’anno, mentre i mercati emergenti hanno registrato una performance negativa anche a causa di una base di confronto sfidante.
Sotto il profilo reddituale, il Gruppo ha continuato a lavorare alle iniziative di risparmio costi previste nel business plan, tradottesi nel trimestre in maggiori efficienze industriali e in ulteriori risparmi nelle spese generali, che hanno contribuito a controbilanciare una leva operativa e una dinamica cambi non favorevoli.
Nel terzo trimestre, il margine industriale lordo si è attestato al 50,7% delle vendite nette, in crescita di 120 punti base rispetto al margine del 49,5% registrato nello stesso periodo dell’anno precedente (+180 punti base a cambi costanti). Il margine EBITDA adjusted1si è attestato al 5,4% delle vendite, in calo di 90 punti base rispetto al 6,3% registrato nel terzo trimestre 2017, e in linea con l’anno precedente a cambi costanti.

Complessivamente, nei primi nove mesi 2018:

  • le vendite nette sono state pari a 713,7 milioni di euro, in calo del 9,7% a cambi correnti e del 5,6% a cambi costanti rispetto ai 790,5 milioni di euro registrati nei primi nove mesi del 2017;
  • l’utile industriale lordo è stato pari a 366,5 milioni di euro, in calo del 10,1% rispetto ai 407,6 milioni di euro registrati nello stesso periodo del 2017. Il margine industriale lordo si è attestato al 51,3% delle vendite nette rispetto al 51,6% dei primi nove mesi 2017;
  • esclusi 4,4 milioni di euro di oneri non ricorrenti, l’EBITDA adjusted1 è stato pari a 37,2 milioni di euro (5,2% delle vendite nette) rispetto ai 43,2 milioni di euro (5,5% delle vendite nette) registrati nei primi nove mesi 2017;
  • a cambi costanti, il margine industriale lordo e il margine EBITDA adjusted1 dei primi nove mesi 2018 sono entrambi aumentati di 20 punti base rispetto ai primi nove mesi 2018;
  • l’indebitamento finanziario netto di Gruppo si è attestato a 144,2 milioni di euro, inclusa la terza e ultima rata da 30 milioni di euro corrisposta a fine settembre 2018 da Kering per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci. Il risultato si confronta con 135,9 milioni di euro registrati a fine settembre 2017 e 171,1 milioni di euro registrati a fine giugno 2018.

Angelo Trocchia, Amministratore Delegato del Gruppo, ha commentato:

“Nel terzo trimestre, abbiamo accelerato l'importante lavoro sui fondamenti che guideranno lo sviluppo del nostro nuovo piano al 2020. In Europa e Nord America, dove puntiamo a rafforzarci, ci stiamo focalizzando sul miglioramento di skill fondamentali quali la cura e il servizio al cliente, e in questi mercati l’andamento del business ha evidenziato un miglioramento a partire da inizio settembre. Il lavoro è in corso anche in Asia e America Latina, dove in ciascuna regione abbiamo recentemente nominato nuovi leader con una lunga esperienza di settore, che ci aiuteranno a sviluppare un modello operativo più efficace in mercati importanti come il Brasile, la Cina e il Giappone.
Sul fronte del contenimento dei costi, stiamo procedendo bene sia nell’area del costo del venduto che in quella delle spese generali. Progressi che nel trimestre ci hanno consentito di migliorare il margine industriale lordo e di mantenere un livello di margine EBITDA adjusted in linea con lo scorso anno a tassi di cambio costanti.”

Vendite nette per area geografica

  • Nei primi nove mesi 2018, le vendite nette in Europa sono state pari a 331,6 milioni di euro, in calo dell’8,0% a cambi correnti e del 6,8% a cambi costanti rispetto ai primi nove mesi 2017.

    Nel terzo trimestre 2018, le vendite nette in Europa sono state pari a 91,7 milioni di euro, in calo del 7,1% a cambi correnti e del 5,9% a cambi costanti rispetto al terzo trimestre 2017.
  • Nei primi nove mesi 2018, le vendite nette in Nord America sono state pari a 280,3 milioni di euro, in calo del 13,8% a cambi correnti e del 7,7% a cambi costanti rispetto ai primi nove mesi 2017.  
    Nel terzo trimestre 2018, le vendite nette in Nord America si sono attestate a 96,6 milioni di euro, in calo del 6,7% a cambi correnti e del 7,8% a cambi costanti rispetto allo stesso trimestre 2017.
    A cambi costanti, i ricavi wholesale dell’area sono scesi del 6,5% nei primi nove mesi dell’anno, dopo aver registrato una contrazione del 5,6% nel terzo trimestre, risultato in leggero miglioramento rispetto alla performance registrata dal business nel primo semestre dell’anno.  
    Le vendite retail dei negozi Solstice negli Stati Uniti sono state pari a 39,9 milioni di euro nei primi nove mesi e a 13,4 milioni di euro nel terzo trimestre 2018, rispettivamente in calo del 14,3% e del 19,4% a cambi costanti. A fine settembre, la catena Solstice contava 81 negozi, dopo la chiusura di 22 negozi nell’arco dei precedenti dodici mesi. La performance della catena, calcolata sullo stesso numero di negozi, è risultata negativa del 6,1% e dell’8,3%, rispettivamente nei primi nove mesi e nel terzo trimestre 2018.
  • Nei primi nove mesi 2018, le vendite nette in Asia e Pacifico si sono attestate a 47,9 milioni di euro, in crescita del 5,0% a cambi correnti e del 10,8% a cambi costanti rispetto ai primi nove mesi 2017.
    Nel terzo trimestre 2018, le vendite nette nell’area sono state pari a 15,4 milioni di euro, in calo del 7,7% a cambi correnti e dell’8,3% a cambi costanti rispetto al terzo trimestre 2017.
  • Nei primi nove mesi 2018, le vendite nette nel Resto del mondo sono state pari a 53,9 milioni di euro, in calo dell’8,9% a cambi correnti e in crescita dello 0,9% a cambi costanti rispetto ai primi nove mesi 2017.
    Nel terzo trimestre 2018, le vendite nette nel Resto del mondo si sono attestate a 17,9 milioni di euro, in calo del 26,8% a cambi correnti e del 21,5% a cambi costanti rispetto allo stesso trimestre 2017.    

Note al comunicato stampa:

  1. Nei primi nove mesi 2018, i risultati economici adjusted non includono oneri non ricorrenti pari a 4,4 milioni di euro, principalmente dovuti al piano di successione dell’Amministratore Delegato e oneri di riorganizzazione negli Stati Uniti, e includono un provento di 29,3 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo, nel 2018 pari a 39 milioni di euro, per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.
    Nel terzo trimestre 2018, l’EBITDA adjusted non include oneri non ricorrenti pari a 1,0 milioni di euro, e include un provento di 9,8 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.

    Nei primi nove mesi 2017, i risultati economici adjusted non includevano oneri non ricorrenti pari a 4,4 milioni di euro, principalmente dovuti alla riorganizzazione dello stabilimento di Ormoz in Slovenia e ad altre iniziative di risparmio costi, e includevano un provento di 32,3 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo, nel 2017 pari a 43 milioni di euro, per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.
    Nel terzo trimestre 2017, l’EBITDA adjusted non includeva oneri non ricorrenti pari a 0,7 milioni di euro, dovuti a iniziative di risparmio costi, e includeva un provento di 10,8 milioni di euro, quale quota parte della contabilizzazione dell’importo per la risoluzione anticipata del contratto di licenza Gucci.
  2. Il nuovo principio contabile IFRS 15 relativo alla "Revenue from Contracts with Customers" è entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2018. Sulla base dell’approccio retrospettivo pieno scelto dal Gruppo, l’applicazione del principio ai nove mesi e al terzo trimestre 2018 ha avuto un effetto di aggiustamento delle vendite e del costo del venduto dei corrispondenti periodi dell’anno precedente pari rispettivamente a 7,2 e 1,8 milioni di euro, con un effetto neutrale sull'utile industriale lordo. Conseguentemente, le vendite nette totali dei primi nove mesi e del terzo trimestre 2017 sono state rettificate rispettivamente a 790,5 e a 243,4 milioni di euro. L'applicazione del principio sull’intero esercizio 2017 ha avuto un effetto di aggiustamento sulle vendite e sul costo del venduto pari a 11,6 milioni di euro, con un effetto neutrale sull'utile industriale lordo.

Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Gerd Graehsler dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l' informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

  • L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti;
  • L’indebitamento finanziario netto è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva.

Conference Call

Si terrà oggi, 31 ottobre 2018, alle ore 18.00 locali, la conference call con analisti e investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali dati relativi ai primi nove mesi e al terzo trimestre 2018.
Sarà possibile seguire la conference call componendo il numero +39 02 36009838, +44 330 3369411 o +1 929 4770448 (per i giornalisti +39 02 36026028) e confermando il codice di accesso 3108875.
La registrazione della conference call sarà disponibile fino al 2 novembre 2018 al numero +39 02 38591061, +44 (0) 207 660 0134 o +1 719-457-0820 (codice di accesso: 3108875).
La conference call potrà essere seguita in diretta anche attraverso live webcast, al seguente indirizzo: https://edge.media-server.com/m6/go/SafiloQ3and9Mresults.

Safilo
Safilo è un leader nel design, nella produzione e nella distribuzione di occhiali da sole, montature da vista, prodotti e occhiali sportivi. Grazie a una expertise manifatturiera che risale al 1878, Safilo traduce progetti di design in prodotti di alta qualità, realizzati secondo la tradizione italiana. Con filiali dirette in 40 Paesi – in Nord America e America Latina, Europa, Medio Oriente e Africa, Asia-Pacifico e Cina – e un network globale di più di 50 partner, Safilo distribuisce in circa centomila punti vendita selezionati in tutto il mondo. Il portfolio di Safilo comprende i brand di proprietà: Carrera, Polaroid, Smith, Safilo, Oxydo, e i marchi in licenza: Dior, Dior Homme, Fendi, Banana Republic, Bobbi Brown, BOSS, Elie Saab, Fossil, Givenchy, havaianas, HUGO, Jack Spade, Jimmy Choo, Juicy Couture, kate spade new york, Liz Claiborne, Love Moschino, Marc Jacobs, Max Mara, Max&Co., Moschino, Pierre Cardin, rag&bone, Saks Fifth Avenue, Swatch e Tommy Hilfiger.

Quotata alla Borsa Italiana (ISIN code IT0004604762, Bloomberg SFL.IM, Reuters SFLG.MI), Safilo nel 2017 ha realizzato un fatturato netto di 1.047 milioni di Euro.

Contatti:

Safilo Group Investor Relations
Barbara Ferrante
Tel. +39 049 6985766
http://investors-en.safilogroup.com

Safilo Group Press Office
Antonella Leoni
Milano – Tel. +39 02 77807607
Padova – Tel. +39 049 6986021

 


Ultima modifica: 09/11/2018, 14:03



© 2009-2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 02952600241. Riproduzione vietata.

Certificazioni | Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy | Feedback | RSS | safilo.com