Il GruppoI MarchiInvestor RelationsMediaCareers

Siete in: Home > Media > Stampa > Comunicati Stampa

linkedin   Invia questa pagina a un amico  Stampa questa pagina

Comunicati Stampa


Cerca nell'archivio


È possibile selezionare i comunicati stampa
in base alla tipologia e/o per anno di diffusione.
I comunicati stampa sono accompagnati
da una selezione di immagini a corredo del comunicato.
 


Cerca


Scarica in formato PDF

A Mido 2018 Safilo celebra 140 anni di tradizione manifatturiera nell'occhialeria


25/02/2018

DAL 1878 AL 2018: 140 ANNI DI INNOVAZIONE IN
DESIGN, MANIFATTURA, TECNOLOGIE E MATERIALI

 

Padova, febbraio 2018 – Safilo, creatore italiano di occhiali totalmente integrato e distributore mondiale di qualità e fiducia, celebra i 140 anni della propria tradizione italiana di manifattura nell’occhialeria, che risale al 1878, anno di fondazione del primo sito di produzione per lenti e montature.
Nel 1878, infatti, nasce il primo laboratorio artigianale per la produzione di occhiali a Calalzo di Cadore (BL), in Veneto. Il nome Safilo viene dato nel 1934, quando Guglielmo Tabacchi acquista il sito e lo incorpora nella nuova azienda, che diventa così il più antico produttore di occhiali nell’industria italiana dell’eyewear.
Azienda manifatturiera fondata sui valori di tradizione, eccellenza, savoir-faire e innovazione, Safilo attinge costantemente da questo inestimabile patrimonio, promuovendo la straordinaria artigianalità e la capacità di innovazione tecnica dei suoi maestri, rafforzando la produzione interna e introducendo tecnologie all’avanguardia, mirate a uno sviluppo industriale sostenibile.    
La celebrazione dei 140 anni di tradizione nel mondo dell’occhialeria si inserisce nella missione di Safilo di preservare e valorizzare un savoir-faire storico, sostenendo il legame con il territorio dove questa stessa tradizione affonda le radici. Safilo riconosce così nel valore dell’artigianalità, una sapienza manuale custodita dai maestri artigiani che si dedicano, con passione, dedizione e cura del dettaglio ad ogni singolo paio di occhiali. Un’arte che oggi può sopravvivere grazie a una rinnovata linfa che le nuove generazioni stanno apportando attraverso la Scuola Prodotto Safilo.
La Scuola, infatti, rappresenta un legame con le proprie radici, una parte integrante del ricco heritage di Safilo, un patrimonio che l’azienda vuole condividere, proiettandolo nel futuro.  Questo corso di apprendistato è triennale ed è progettato sul modello nordeuropeo che prevede il training on-the-job. Avviato nel 2014, continua oggi per tramandare la preziosa tradizione manifatturiera italiana dell’occhiale, perpetuando un ruolo fondamentale nella formazione delle future generazioni di artigiani, condividendo know-how, cultura, tecnica e passione, in nome del Made in Italy.
Lo stesso obiettivo è condiviso dalla Galleria Safilo, museo digitale interamente dedicato alla storia dell’occhialeria che racconta il ruolo di Safilo quale azienda storica leader nell’industria, fondatrice della tradizione italiana nella manifattura di occhiali. Safilo detiene anche una delle più prestigiose collezioni private al mondo dedicate all’occhialeria.
www.galleriasafilo.com
https://www.facebook.com/galleriasafilo/
#galleriasafilo
#welovespectacles

 

 

SAFILO OGGI: CREATORE ITALIANO DI OCCHIALI TOTALMENTE INTEGRATO  

Safilo disegna, crea, produce e distribuisce collezioni iconiche per un prestigioso portafoglio di marchi internazionali leader nel settore, che abbraccia cinque segmenti di mercato:
Atelier con Elie Saab e Oxydo;
Fashion/Luxury con Dior, Jimmy Choo, Moschino, rag&bone e Fendi, Max Mara, Moschino Love e Hugo Boss;
Contemporary Lifestyle con Carrera, Marc Jacobs, Tommy Hilfiger, kate spade new york e Fossil;
Sports and Outdoor con Smith;
Mass/Cool con Polaroid, havaianas e Swatch-the-Eyes.

Safilo è riconosciuta per la capacità di rompere gli schemi e portare l’innovazione nell’industria, tramite i cinque design studio situati a Padova, Milano, New York, Portland e Hong Kong, e i sette stabilimenti produttivi di proprietà, che conferiscono all’azienda un ruolo unico e di primissimo piano nel mercato globale.
 
 

 

Nel 2017 Safilo ha aperto una divisione Atelier, esclusiva per alcuni brand alto di gamma, che offrono creazioni preziose e di realizzate per clienti più esigenti. Gli artigiani di Safilo, esperti maestri dell’occhialeria, vantano decenni di esperienza nel campo, che spesso si coniuga con una vasta conoscenza dell’arte orafa e dell’orologeria. Qui creano capolavori unici ed inimitabili, oltre a edizioni limitate, o uniche e speciali, plasmando materiali sofisticati e intagliando pietre e metalli preziosi, curando ogni singolo elemento con estrema attenzione, in un ambiente che silenziosamente rende omaggio a una tradizione ultra-centenaria di sapienti lavorazioni manuali e autentica artigianalità.  
 

Dal primo sito artigianale alle ultime tecnologie integrate per occhiali smart: nel 2017 Safilo ha lanciato SafiloX - Smith Lowdown Focus, il primo occhiale che integra la tecnologia MuseTM di Interaxon per il brain-sensing. Un occhiale specificatamente progettato e realizzato per migliorare la performance, grazie a una più efficace concertazione, supportata dalla tecnologia integrata EEG. I benefici del training cognitivo per il benessere personale sono infatti molteplici: maggiore autoconsapevolezza, migliore concentrazione e riduzione dello stress. La tecnologia di brain-sensing MuseTM di Interaxon è stata integrata nel modello bestseller di Smith Lowdown Focus: un occhiale da sole ‘intelligente’ che, grazie alla app Smith Focus, offre il sistema di training cognitivo. Il risultato è un occhiale esclusivo e ultra-light da indossare tutti i giorni.  

 

DAL 1878 AL 2018: UNA STORIA DI 140 ANNI NEL MONDO DELL’EYEWEAR

Una storia affascinante che ha inizio con la fondazione del primo sito artigianale italiano per la produzione di occhiali a Calalzo di Cadore (nel vecchio mulino vicino al torrente Molinà), dando vita a una ricca tradizione che affonda le radici nei valori originali che tuttora identificano l’azienda e il suo spirito. Una storia che vede la crescita esponenziale dell’azienda, da pioniere nel settore dell’occhialeria a punto unico di riferimento nel passaggio da artigianato puro alla produzione in scala industriale. Safilo è infatti rinomata per aver portato il mondo dell’eyewear nell’era dell’industrializzazione, senza mai banalizzare il prodotto, tuttora cuore di ogni strategia di sviluppo. 

 

1878–1920: L’OCCHIALE COME ELEMENTO FUNZIONALE
Il primo occhiale moderno con montatura, sviluppato tra il 1880 ed il 1900, è un pince-nez, costituito da una barra scorrevole in metallo che connette le lenti, interamente realizzato a mano. Il modello si evolve presto in una montatura più elaborata, una silhouette arrotondata dotata di aste e lenti di maggiore qualità, che entra in produzione intorno al 1896. All’epoca, la maggior parte delle montature è realizzata in alpacca, materiale brevettato nel 1827, oppure in bronzo.   

Tra il 1910 ed il 1920 le montature da vista rappresentano principalmente un elemento funzionale, un dispositivo medico volto a garantire una visione migliore. La nascita del primo complesso industriale di occhiali getta le fondamenta per la crescita e lo sviluppo della produzione. Il periodo interbellico, tra la fine della prima e l’inizio della seconda guerra mondiale, vede l’introduzione di una grande novità, le maschere e gli occhiali da sole per piloti: gli occhiali sono ancora considerati un elemento funzionale, ma vengono utilizzati anche per lavoro.

Negli anni ’20 la celluloide, sostanza plastica brevettata negli Stati Uniti nel 1870, fa il suo ingresso nel ciclo produttivo dell’occhialeria, diventando il primo materiale plastico mai utilizzato nel campo. Il suo impiego, che continua fino agli anni ’50, consente di diversificare l’offerta in termini di forme e materiali. 

1930–1940: L’OCCHIALE COME OGGETTO ARTISTICO
In questi decenni, sulla scia del fervore delle correnti artistiche e dei movimenti culturali, anche il design degli occhiali diventa più creativo, dando vita a forme più accattivanti di chiara ispirazione artistica. Gli occhiali da sole e da vista non sono più un mero strumento visivo ma un accessorio di stile, entrando così nel firmamento della moda.  Peggy Guggenheim – celebre collezionista di opere d’arte d’avanguardia del ‘900 – diventa famosa non solo per il suo impegno in campo artistico, ma anche per i suoi eccentrici occhiali di ispirazione surrealista.     

Nel 1934 Guglielmo Tabacchi fonda Safilo, la prima azienda interamente dedicata alla produzione di occhiali, e il settore entra nell’era dell’industrializzazione con l’introduzione di nuove tecniche produttive e macchinari volti a migliorare la produzione, quali il laminatoio, utilizzato per la laminazione dei metalli, e il pantografo, impiegato per le incisioni.  

Al contempo, negli Stati Uniti, nel 1937 Edwin Herbert Land inventa le lenti polarizzate e fonda Polaroid, rivoluzionando il mondo della tecnologia e dell’ottica con la visione perfettamente nitida e priva di distorsioni garantita da queste lenti innovative.      
 

1950–1960: EVOLUZIONE DEGLI OCCHIALI E BOOM ECONOMICO
In questo decennio di boom economico, tra la dolce vita e la Pop Art, gli occhiali sono sempre più percepiti come un elemento fashion, diventando quindi i protagonisti assoluti di immagini pubblicitarie accattivanti che rispecchiano il look & feel dell’epoca, con forme intramontabili, destinate a rimanere negli annali della storia della moda come icone dallo stile senza tempo. Segnano l’epoca forme butterfly arricchite da preziosi cristalli e silhouette oversize movimentate da grafiche colorate, oltre alle esclusive shape cat-eye indossate da Marylin Monroe e alle ricercate montature indossate dal Duca e dalla Duchessa di Windsor.   

Nel frattempo, nel 1956, in Austria Wilhelm Anger fonda Carrera, un’azienda dedicata alla produzione di maschere e occhiali protettivi e sportivi. Qualche anno dopo, nel 1964, Carrera brevetta l’Optyl, marchio registrato che contraddistingue un materiale plastico termo-adattabile dalle qualità eccezionali: più leggero dell’acetato e di tutti gli altri materiali tradizionali, e perfettamente adattabile a ogni volto, l’Optyl è anche estremamente confortevole, resistente e totalmente anallergico.  

Nel 1965, nasce la Smith Optics nella Sun Valley, in Idaho, un’azienda specializzata nella creazione di maschere da sci e caschi high performance. Più tardi, nel 1996, sia Carrera che Smith vengono acquisite da Safilo.

 

1970–1980: L’OCCHIALE DIVENTA UN’ICONA POP
Dal consumismo all’intrattenimento di massa: il decennio vede i grandi nomi del mondo del cinema e della musica affermarsi come vere e proprie celebrità, acclamate dalla folla. Attori e rock star indossano gli occhiali da sole come un fashion statement, simbolo di stile e espressione di identità.   

Anche i materiali si evolvono: viene introdotto l’acetato come materiale plastico più innovativo e di maggiore qualità, e vengono sviluppate nuove tecniche produttive.       

Anche l’innovazione tecnologica continua a pieno ritmo: nel 1971, Safilo inventa la cerniera Elasta che, grazie ad un innovativo sistema a doppia molla, assicura il massimo comfort ed un fitting perfetto. Nel 1979, invece, l’azienda dà vita ad un’altra tra le più importanti innovazioni dell’industria, il brevetto UFO: un sistema di montaggio costituito da un filo di acciaio che corre all'interno di una scanalatura ricavata direttamente sulla lente invece che sulla montatura.  
 
1990–OGGI: OCCHIALI, TRA FASHION E BRAND
Le grandi star internazionali – da Lady Gaga a Rihanna fino a Beyonce – e le maggiori fashion influencer del pianeta diventano testimonial e ambasciatrici per i marchi più importanti nel mondo della moda, indossando occhiali esclusivi che esprimono e valorizzano la loro personalità, come ad esempio gli iconici occhiali da sole DiorSoReal lanciati qualche anno fa.

Gli occhiali diventano così un accessorio di lusso: impreziositi da strass, cristalli, inserti in pelle e finiture dorate, come i modelli ultra-luxury di Elie Saab e Jimmy Choo, o frutto della tecnologia più avanzata, quali gli occhiali da sole Twist di POLAROID, realizzati in rubber, materiale gommoso ultra flessibile, o i Lowdown Focus di SMITH dotati delle ultime tecnologie di brain-sensing e training cognitivo, fino ai modelli che vantano la nuova cerniera Elasta di SAFILO, che conserva l’originale meccanismo a doppia molla ma che ora si veste di titanio, per un comfort assoluto.

Con il debutto di nuovi materiali nel mondo dell’eyewear – fibra di carbonio, titanio, metalli ultra-light – le montature diventano più leggere che mai, mentre le maschere da sci acquistano in sicurezza e comfort con l’introduzione dell’innovativo guscio in Coroyd. La tecnologia di stampa 3D dona un twist contemporaneo alle collezioni più all’avanguardia, come le proposte di OXYDO, mentre l’impiego di materiali bio-based è alla base dell’offerta sostenibile dedicata alle specifiche esigenze dei più piccoli.  
   
Le collaborazioni speciali con celebri designer e artisti emergenti infondono nuova linfa vitale alle collezioni eyewear: Safilo ha collaborato con i designer di fama mondiale Marcel Wanders e Marc Newson, mentre Max Mara ha unito le forze con le artiste Maya Hayuk e Shantell Martin, dando vita a collezioni veramente uniche.

Safilo
Safilo è il creatore italiano di occhiali totalmente integrato e distributore mondiale di qualità e fiducia, leader nell’eyewear di alta gamma per il sole, la vista e lo sport. Ispirato dal Design e guidato dal Marchio, Safilo traduce progetti straordinari in prodotti eccellenti creati grazie a una expertise artigianale che risale al 1878. Con un’ampia rete globale di filiali dirette in 40 Paesi – in Nord America e America Latina, Europa, Medio Oriente e Africa, Asia-Pacifico e Cina – Safilo è impegnata nella distribuzione qualitativa dei suoi prodotti in tutto il mondo. Il portfolio di Safilo comprende i brand: Carrera, Polaroid, Smith, Safilo, Oxydo, Dior, Dior Homme, Fendi, Banana Republic, Bobbi Brown, BOSS, BOSS Orange, Elie Saab, Fossil, Givenchy, havaianas, Jack Spade, Jimmy Choo, Juicy Couture, kate spade new york, Liz Claiborne, Love Moschino, Marc Jacobs, Max Mara, Max&Co., Moschino, Pierre Cardin, rag&bone, Saks Fifth Avenue, Swatch, e Tommy Hilfiger.
Quotata alla Borsa Italiana (ISIN code IT0004604762, Bloomberg SFL.IM, Reuters SFLG.MI), Safilo nel 2016 ha realizzato un fatturato netto di 1.253 milioni di Euro.

Contatti:
Safilo Group Press Office
Antonella Leoni
Milano – tel. +39 02 77807607
Padova – tel. +39 049 6986021


Ultima modifica: 07/03/2018, 13:21



© 2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 02952600241. Riproduzione vietata.

Certificazioni | Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy | Feedback | RSS | safilo.com