Il GruppoI MarchiInvestor RelationsMediaCareers

Siete in: Home > Media > Stampa > Comunicati Stampa

linkedin   Invia questa pagina a un amico  Stampa questa pagina

Comunicati Stampa


Cerca nell'archivio


È possibile selezionare i comunicati stampa
in base alla tipologia e/o per anno di diffusione.
I comunicati stampa sono accompagnati
da una selezione di immagini a corredo del comunicato.
 


Cerca


Scarica in formato PDF

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.P.A. approva i risultati al 30 Settembre 2013


13/11/2013

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A. APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013

Padova, 13 novembre 2013 – Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. ha esaminato e approvato oggi i risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi 2013.

Partendo dai risultati incoraggianti dei primi sei mesi del 2013, nel terzo trimestre Safilo ha saputo dare ulteriore impulso al business.

La crescita organica ha contrastato efficacemente il duplice impatto negativo sulle vendite nette derivante dall’uscita degli importanti marchi in phase-out nel 2012 da una parte, e dal deprezzamento delle principali valute rispetto all’Euro dall’altra.
A cambi costanti le vendite sono risultate in crescita del 2,9% nel terzo trimestre, mentre si sono allineate con il giro d’affari 2012 nei primi nove mesi dell’anno.

La marginalità industriale lorda e operativa di Gruppo è cresciuta nel trimestre rispetto allo stesso periodo del 2012, rispettivamente di 180 e 50 punti base, e questo, unitamente alla riduzione degli interessi finanziari netti, ha consentito a Safilo di registrare un terzo trimestre in utile per la prima volta dal 2007.

A fine settembre, l’indebitamento finanziario netto è risultato in ulteriore calo rispetto al 30 giugno 2013 a fronte della positiva generazione di cassa registrata nel trimestre. Questo ha permesso la riduzione della leva finanziaria adjusted2 a 1,5 volte.

Luisa Delgado, nuovo Amministratore Delegato del Gruppo Safilo, ha commentato:

“In questa mia prima occasione da Consigliere Esecutivo vorrei iniziare ringraziando tutti i dipendenti e i partner di Safilo, i nostri clienti e gli azionisti per aver creduto nel nostro potenziale e per aver supportato il turnaround dell’azienda sino a oggi.

I risultati di questi primi nove mesi 2013 dimostrano che stiamo per raggiungere l’obiettivo centrale dell’anno, quello di compensare la perdita della licenza Armani con l’utilizzo del nostro ampio portafoglio di marchi e la forte relazione con i nostri clienti, migliorando al contempo i margini lordi e operativi e concentrandoci sui flussi di cassa.

I risultati dimostrano anche le nostre opportunità di ulteriore sviluppo: da un lato, espandere il nostro posizionamento, rafforzando i marchi di proprietà Safilo al pari del footprint globale. Dall’altro, accrescere il nostro vantaggio competitivo attraverso strategie differenziate sia commerciali sia di supply chain, semplificando i processi operativi e puntando a un’integrazione digitale su scala globale.

Ciò che contraddistingue Safilo è la qualità superiore dei prodotti, il design e l’innovazione, così come la consolidata capacità di collaborare con i più prestigiosi marchi a livello mondiale. Condividiamo una passione autentica per l’occhialeria, per il suo savoir-faire che unisce tradizione e sorprendenti opportunità creative.

Il nostro impegno verso una crescita sostenibile e profittevole si basa sull’unione, in un’ottica orientata al lungo periodo, tra i nostri punti di forza storici e le notevoli opportunità globali che sapremo cogliere.”



Performance economico-finanziaria

Nel terzo trimestre 2013, le vendite nette del Gruppo a cambi correnti si sono attestate a 243,4 milioni di euro, molto vicine ai 249,1 milioni di euro registrati nello stesso trimestre 2012. La performance a cambi costanti è stata positiva del 2,9%, con il business organico1 che ha più che compensato l’importante impatto negativo derivante dall’uscita dei marchi Armani non rinnovati a fine 2012.
I primi nove mesi 2013 si sono quindi chiusi con un giro d’affari pari a 841,8 milioni di euro rispetto agli 862,4 milioni di euro registrati nello stesso periodo 2012 (-2,4% a cambi correnti e -0,1% a cambi costanti).

Il fatturato wholesale è passato a 222,5 milioni di euro dai 228,2 milioni di euro del terzo trimestre 2012 (-2,5% a cambi correnti e +2,6% a cambi costanti), mentre la performance delle vendite organiche(1) nei segmenti core degli occhiali da sole e delle montature da vista è risultata in crescita di circa il 17%, dimostrando la grande capacità del Gruppo di gestire efficacemente le relazioni con i suoi clienti valorizzando il portafoglio attivo per sostituire i marchi usciti nel 2012.
Nei primi nove mesi 2013, la progressione organica(1) si è attestata al +10%, con il totale del business wholesale che ha registrato un fatturato di 780,0 milioni di euro rispetto agli 800,9 milioni di euro del 2012 (-2,6% a cambi correnti e
-0,3% a cambi costanti).

Dal punto di vista geografico, l’Europa – grazie soprattutto a Francia, Germania e Regno Unito – è stata il motore principale della crescita di Safilo nel terzo trimestre. Anche Spagna e Portogallo hanno recuperato terreno, mentre la performance è rimasta debole sul canale indipendente degli ottici in Italia.
Nel trimestre, il fatturato del Gruppo in Europa si è portato a 96,8 milioni di euro rispetto ai 91,1 milioni di euro del terzo trimestre 2012 (+6,3% a cambi correnti e +7,7% a cambi costanti).
Nei primi nove mesi 2013, il giro d’affari è passato a 351,7 milioni di euro dai 342,0 milioni di euro dei primi nove mesi 2012 (+2,8% a cambi correnti e +3,3% a cambi costanti).

La performance registrata nel mercato americano ha risentito in maniera significativa dell’impatto valutario derivante dal rafforzamento dell’Euro verso il Dollaro statunitense e le valute locali dei paesi latinoamericani.

L’analisi dei trend organici ha evidenziato lo sviluppo del business Safilo in Nord America sia sul fronte delle vendite di montature da vista agli ottici indipendenti, principale canale distributivo del Gruppo negli Stati Uniti, sia per quanto riguarda le vendite di occhiali da sole verso i principali department store, in miglioramento rispetto al secondo trimestre dell’anno.
Le vendite Safilo nel principale mercato latinoamericano, il Brasile, hanno continuato a registrare saldi nettamente positivi nonostante l’economia locale abbia di recente rallentato la sua crescita.
Nel terzo trimestre, il fatturato wholesale nel mercato americano è stato pari a 88,8 milioni di euro rispetto ai 94,8 milioni di euro dello stesso periodo 2012 (-6,3% a cambi correnti e +0,8% a cambi costanti), mentre i 133 negozi a gestione diretta Solstice negli Stati Uniti hanno registrato vendite pari a 20,9 milioni di euro, in progressione del 6,1% a cambi costanti.

Nei primi nove mesi 2013, il business wholesale americano è passato a 287,7 milioni di euro dai 302,2 milioni di euro registrati nei primi nove mesi 2012 (-4,7% a cambi correnti e -1,3% a cambi costanti). Nello stesso periodo, i negozi Solstice hanno realizzato vendite per 61,8 milioni di euro, in crescita del 3,3% a cambi costanti. La performance like for like, a parità di punti vendita, è stata invece positiva dell’1,5% (+3,5% nel terzo trimestre).

Nel trimestre, il fatturato Safilo in Asia è stato impattato dal forte deprezzamento dello Yen rispetto all’Euro, così come dal mancato fatturato derivante dall’uscita dei marchi Armani, di particolare importanza per questa regione. La progressione organica1 delle vendite è stata guidata dalla performance positiva dei principali marchi del portafoglio in licenza, soprattutto Gucci e Dior. Inoltre, il terzo trimestre ha visto un focus specifico e continuo sull’Asia, dove sono state avviate diverse attività di product placement, progetti speciali e campagne pubblicitarie dedicate ai mercati asiatici e ai prodotti del portafoglio Safilo con fitting asiatico e cinese.

Il giro d’affari nell’area è passato a 34,1 milioni di euro da 38,6 milioni di euro nel terzo trimestre 2012 (-11,7% a cambi correnti e -3,5% a cambi costanti), portando i ricavi dell’area nei primi nove mesi dell’anno a 130,4 milioni di euro rispetto ai 144,7 milioni di euro nello stesso periodo 2012 (-9,9% a cambi correnti e -6,0% a cambi costanti).

La crescita globale dei volumi organici di vendita, unita al miglioramento delle dinamiche di prezzo/mix e ai minori livelli di obsolescenza, hanno consentito il deciso recupero della marginalità industriale lorda di Gruppo e il rafforzamento del risultato operativo EBIT/EBITDA.
La performance economica del trimestre, stagionalmente il meno significativo dell’anno, ha quindi rispettato le attese di crescita del Gruppo, consolidando le basi della progressione anche per l’intero esercizio.

Nel terzo trimestre 2013, l’utile lordo industriale ha raggiunto 144,8 milioni di euro, registrando una leggera crescita in valore assoluto rispetto ai 143,8 milioni di euro del terzo trimestre 2012 e un più significativo recupero, pari a 180 punti base, in termini di maggiore marginalità, passata dal 57,7% al 59,5%.
I primi nove mesi 2013 si sono chiusi per Safilo con un utile industriale lordo di 516,9 milioni di euro, in crescita dell’1,5% rispetto ai 509,1 milioni di euro del medesimo periodo 2012. La marginalità industriale lorda è salita al 61,4% dal 59,0%, facendo segnare un miglioramento di 240 punti base.

Così come accaduto nei precedenti periodi, nel terzo trimestre è aumentata l’incidenza sulle vendite delle spese di vendita e marketing, generali e amministrative, sostanzialmente stabili in valore assoluto.

Nel terzo trimestre 2013, l’utile operativo lordo (EBITDA) ha raggiunto 16,3 milioni di euro, in crescita del 6,5% rispetto ai 15,2 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2012, con una marginalità che si è portata al 6,7% dal 6,1%.
Nei primi nove mesi 2013, l’EBITDA adjusted2 è stato pari a 88,7 milioni di euro, registrando un incremento del 3,2% rispetto agli 85,9 milioni di euro dello stesso periodo 2012. Il margine EBITDA adjusted2 è aumentato al 10,5% delle vendite rispetto al 10,0% dei primi nove mesi 2012.

Nel terzo trimestre, l’utile operativo (EBIT) si è attestato a 6,8 milioni di euro, registrando un incremento del 20,9%, rispetto ai 5,7 milioni di euro del terzo trimestre 2012. Il margine operativo è risultato in miglioramento, passando al 2,8% dal 2,3%.
Nei primi nove mesi dell’anno, l’EBIT adjusted2 ha raggiunto 61,5 milioni di euro rispetto ai 56,9 milioni di euro dello stesso periodo 2012 (+8,1%). Il margine operativo è salito al 7,3% dal 6,6%.

Sotto il risultato operativo, la gestione finanziaria del trimestre è stata caratterizzata dal calo degli interessi finanziari netti, diminuiti del 62,0% a 1,8 milioni di euro dai 4,6 milioni di euro del terzo trimestre 2012, grazie al rimborso del debito obbligazionario High Yield avvenuto lo scorso 15 maggio. Nel periodo è stato positivo anche l’impatto delle differenze cambio nette, derivanti dall’esposizione valutaria del Gruppo.
Nei primi nove mesi dell’anno, gli interessi finanziari netti sono scesi del 34,3%, a 9,5 milioni di euro dai 14,5 milioni di euro dei primi nove mesi 2012, mentre le differenze cambio sono rimaste complessivamente negative nel periodo progressivo.
Nei primi nove mesi 2013, il tax rate adjusted(2) di Gruppo è stato pari al 36,3% rispetto al 39,2% registrato nello stesso periodo 2012.

Il terzo trimestre 2013 si è chiuso con un utile netto di Gruppo di 1,7 milioni di euro rispetto alla perdita di 0,6 milioni di euro registrata nel corrispondente trimestre 2012. Va segnalato che Safilo è tornata in utile nel terzo trimestre per la prima volta dal 2007.
Nei primi nove mesi 2013, l’utile netto di Gruppo adjusted2 ha raggiunto 27,3 milioni di euro, registrando un incremento del 30,8% rispetto ai primi nove mesi 2012.

I risultati economici del trimestre e i flussi monetari positivi derivanti dalla gestione del capitale circolante spiegano la buona generazione di cassa dell’attività operativa del Gruppo, pari nel periodo a 29,8 milioni di euro rispetto ai 17,4 milioni di euro registrati nel terzo trimestre 2012.
Trimestralmente, sono rimaste sostanzialmente stabili le attività di investimento, così da consentire a Safilo di registrare un Free Cash Flow positivo pari a 22,5 milioni di euro (9,2 milioni di euro nel terzo trimestre 2012).
Nei primi nove mesi 2013, il Free Cash Flow è stato positivo per 33,9 milioni di euro che si confrontano con i 27,3 milioni di euro registrati nello stesso periodo 2012, al lordo dell’esborso di 58,4 milioni di euro per l’acquisizione Polaroid.

A fine settembre, l’indebitamento finanziario netto è stato quindi pari a 180,7 milioni di euro, in calo di circa 20 milioni di euro rispetto ai 200,8 milioni di euro registrati a fine giugno 2013 (215,3 milioni di euro a fine dicembre 2012 e 223,8 milioni di euro a fine settembre 2012). La leva finanziaria adjusted(2)  si è ulteriormente contratta, scendendo al nuovo minimo storico Safilo di 1,5 volte.


Note:

(1)  Sono escluse le vendite dei marchi Armani non rinnovati a fine 2012 e le vendite Polaroid realizzate nel primo trimestre 2013. La performance organica è espressa a cambi costanti.

(2) I risultati economici adjusted dei primi nove mesi 2013 non includono gli oneri non ricorrenti registrati nel secondo trimestre 2013, pari a 7,4 milioni di euro e derivanti per circa 6,0 milioni di euro dal piano di successione al vertice annunciato dal Gruppo lo scorso 19 giugno e per circa 1,4 milioni di euro da alcuni interventi di ristrutturazione sull’area Europa.
Al netto dell’effetto fiscale, l’impatto complessivo è stato pari a 5,5 milioni di euro.


Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari Dott. Vincenzo Giannelli dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Disclaimer

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements”), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Safilo. Tali previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori.

Indicatori alternativi di performance

Viene di seguito fornito il contenuto degli “Indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo:

• L’EBITDA (margine operativo lordo) è calcolato da Safilo sommando all’utile operativo gli ammortamenti;
• L’indebitamento finanziario netto è per Safilo la somma dei debiti verso banche e dei finanziamenti a breve e medio lungo termine, al netto della cassa attiva;
• Il Capitale investito netto è definito per Safilo quale somma dell’Attivo corrente e dell’Attivo non corrente al netto del Passivo corrente e del Passivo non corrente ad eccezione delle voci precedentemente considerate nella Posizione finanziaria netta;
• Il Free Cash Flow è per Safilo la somma del flusso monetario generato/(assorbito) dalla gestione operativa e del flusso monetario generato/(assorbito) dall’attività di investimento.

Conference Call

Si terrà oggi, alle ore 18.00 locali, la conference call con analisti e investitori, nel corso della quale verranno illustrati i principali risultati del terzo trimestre e dei primi nove mesi 2013.
Sarà possibile seguire la conference call componendo il numero +39 02 36009867 o +44 203 4271915 (per i giornalisti +39 02 38591420) e confermando il codice di accesso 1220893.
La registrazione della conference call sarà disponibile fino al 15 novembre 2013 al numero +39 02 30413127 o +44 203 4270598 (codice di accesso: 1220893). La conference call potrà essere seguita anche attraverso webcast, nel sito www.safilo.com/it/investors.html. La presentazione è disponibile e scaricabile dal sito della società.

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2013

Si rende noto che entro la giornata di oggi, il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2013 verrà messo a
disposizione del pubblico presso la sede sociale nonché presso Borsa Italiana S.p.A., e sarà, inoltre, consultabile nel sito
internet della Società all’indirizzo www.safilo.com/it/investors.html.


Safilo Group
Il Gruppo Safilo è leader mondiale nell’eyewear di alta gamma per il sole, la vista e lo sport. Presente a livello internazionale attraverso 30 filiali di proprietà nei principali Paesi – in America, Europa e Asia – e distributori in esclusiva, Safilo produce e commercializza le proprie collezioni – Safilo, Carrera, Polaroid, Smith Optics, Oxydo – e le collezioni in licenza Alexander McQueen, Banana Republic, Bobbi Brown (a partire dal 2014), BOSS, BOSS Orange, Bottega Veneta, Céline, Dior, Fendi (a partire dal 2014), Fossil, Gucci, HUGO, J.Lo by Jennifer Lopez, Jimmy Choo, Juicy Couture, Kate Spade, Liz Claiborne, Marc Jacobs, Marc by Marc Jacobs, Max Mara, Max&Co., Pierre Cardin, Saint Laurent, Saks Fifth Avenue e Tommy Hilfiger. Per maggiori informazioni www.safilo.com


Contatti:
Safilo Group Investor Relations
Barbara Ferrante
tel. +39 049 6985766
www.safilo.com/it/investors.html


Safilo Group Press office
Milano – tel. +39 02 77807607
Padova – tel. +39 049 6985322


Ultima modifica: 13/11/2013, 18:12



© 2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 02952600241. Riproduzione vietata.

Certificazioni | Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy | Feedback | RSS | safilo.com