Il GruppoI MarchiInvestor RelationsMediaCareers

Siete in: Home > Media > Stampa > Comunicati Stampa

linkedin   Invia questa pagina a un amico  Stampa questa pagina

Comunicati Stampa


Cerca nell'archivio


È possibile selezionare i comunicati stampa
in base alla tipologia e/o per anno di diffusione.
I comunicati stampa sono accompagnati
da una selezione di immagini a corredo del comunicato.
 


Cerca


Scarica in formato PDF

Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. approva i risultati dell'esercizio 2014


05/03/2015
IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI SAFILO GROUP S.P.A. APPROVA I RISULTATI DELL’ESERCIZIO 2014 NEL 2014 SAFILO HA POSTO LE BASI PER UNA CRESCITA SOSTENIBILE NEL LUNGO TERMINE • Fatturato totale di Gruppo a 1.178,7 milioni di euro, + 5,1% rispetto al 2013. La crescita dei ricavi nel quarto trimestre è accelerata all’11,2% rispetto al quarto trimestre 2013 • EBITDA adjusted2 a 118,4 milioni di euro, in calo del 2,8% rispetto al 2013 e con il margine al 10,0% • Risultato netto di Gruppo adjusted2 a 44,5 milioni di euro, in crescita del 14,1% rispetto al 2013 • Indebitamento finanziario netto di Gruppo a 163,3 milioni di euro, in calo del 10,5% rispetto al 2013 (182,5 milioni di euro al 31 dicembre 2013), con la leva finanziaria adjusted2 di 1,4 volte. Padova, 5 marzo 2015 - Il Consiglio di Amministrazione di Safilo Group S.p.A. - il creatore italiano di occhiali totalmente integrato e distributore mondiale di qualità e fiducia, quotato alla Borsa di Milano - ha approvato oggi il bilancio consolidato per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 20141 e ha esaminato il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 20141 che sarà sottoposto all'approvazione dell’Assemblea degli Azionisti che si terrà il 27 aprile 2015 in unica convocazione. Nel 2014 le vendite nette sono cresciute del 5,1% (+5,9% a cambi costanti), mostrando miglioramenti costanti e progressivi rispetto all'anno precedente. Cruciale per la crescita del business e delle quote di mercato è stato il forte cambiamento nella strategia commerciale globale di Safilo, con una forte attenzione alla qualità delle vendite e ad una distribuzione sostenibile. In linea con i trimestri precedenti, anche l’ultimo trimestre ha registrato un miglioramento della top line in tutti i principali mercati di sbocco, inclusa una crescita dei ricavi e delle quote di mercato in Europa occidentale. Nel quarto trimestre, il giro d’affari è aumentato dell’11,2%, anche grazie all’effetto positivo dei tassi di cambio (+7,2% a cambi costanti). Nel 2014 la performance operativa, con un margine EBITDA adjusted2 del 10% e un margine lordo industriale sostanzialmente in linea con il precedente esercizio, riflette la scelta aziendale di investire nella costruzione di nuove capacità di business necessarie per acquisire un vantaggio competitivo. Questi investimenti includono la costituzione di una funzione globale dedicata allo sviluppo e alla creazione del marchio e al marketing, una funzione dedicata di creazione e sviluppo prodotto e investimenti nell’area di design di prodotto. Dal punto di vista dei marchi, si è investito nel lancio dei nuovi marchi Fendi e Bobbi Brown, e si è preparato il rilancio di Carrera. Alla fine di dicembre, l'indebitamento finanziario netto di Safilo si è attestato a 163,3 milioni di euro, con la leva finanziaria adjusted2 che ha raggiunto il livello di 1,4 volte. Luisa Delgado, Amministratore Delegato del Gruppo Safilo, ha commentato: “Il 2014 è stato un anno importante per Safilo, abbiamo investito in modo significativo sia a livello di operation che di organizzazione al fine di consolidare la nostra leadership e la crescita sostenibile nel lungo termine. Abbiamo già ottenuto i primi segnali tangibili - come l’accelerazione della crescita in Germania, Nord Europa, Regno Unito e in America Latina grazie al nuovo focus strategico e commerciale. Abbiamo investito nella costruzione di nuove capacità di marketing, per valorizzare al meglio il potenziale dei nostri marchi di proprietà, con Polaroid e Smith che hanno registrato un’ottima performance in termini di incremento delle vendite, così come abbiamo preparato il rilancio di Carrera. Il nostro portafoglio di marchi in licenza ha registrato una forte crescita su ampia base. Abbiamo rafforzato le nostre capacità sul prodotto e sul design attraverso una rete globale di design studios, una nuova organizzazione di product creation per lo sviluppo-prodotto, una nuova organizzazione globale di product supply per guidare la semplificazione e la modernizzazione della distribuzione. Questa rinnovata organizzazione e la maggior standardizzazione dei processi, resa possibile dall’Information Technology, ci permetterà di creare un vantaggio competitivo duraturo.” Principali dati economico-finanziari Performance economico-finanziaria ESERCIZIO 2014 Nel 2014 il fatturato totale del Gruppo ha raggiunto 1.178,7 milioni di euro, con una crescita del 5,1% rispetto ai 1.121,5 milioni di euro nell’esercizio 2013 (+ 5,9% a cambi costanti). Nel 2014 l’utile industriale lordo è cresciuto del 5,1%, a 718,6 milioni rispetto ai 683,7 milioni di euro nel 2013, con il margine che si è stabilizzato al 61% dei ricavi, grazie principalmente al positivo mix di prodotto e a una migliore qualità della distribuzione. L’utile operativo lordo (EBITDA) adjusted2 ha raggiunto i 118,4 milioni di euro, in calo del 2,8% rispetto al risultato adjusted2 di 121,8 milioni registrato nel 2013. Il margine EBITDA adjusted2 dell’anno si è attestato al 10,0% del fatturato rispetto al 10,9% del precedente esercizio. La performance riflette gli investimenti strategici fatti per consolidare la basi nell’ambito della creazione di prodotto e per sviluppare nuove capacità di business, in particolare nelle funzioni di marketing, prodotto e commerciali a supporto della crescita futura. L’utile operativo (EBIT) adjusted2 per l'intero anno è stato pari a 83,0 milioni di euro, in calo del 2,1% rispetto agli 84,8 milioni di euro del 2013, con un margine operativo adjusted2 al 7,0% dal 7,6% dell'anno precedente. Nel corso dell’intero esercizio gli oneri finanziari netti si sono più che dimezzati, passando a 8,6 milioni di euro rispetto ai 22,6 milioni di euro nel 2013, grazie agli effetti positivi del fair value sulle obbligazioni equity-linked collocate nel maggio 2014 e al calo degli interessi passivi dato dal più favorevole mix di finanziamento durante l'anno. Safilo ha chiuso il 2014 con un risultato netto adjusted2 di Gruppo pari a 44,5 milioni, segnando una crescita del 14,1% rispetto ai 39,0 milioni di euro registrati nel 2013. QUARTO TRIMESTRE 2014 Nel quarto trimestre del 2014, il fatturato totale del Gruppo si attestano a 311,2 milioni, in crescita dell’11,2% rispetto ai 279,7 milioni di euro registrati nello stesso trimestre del 2013, beneficiando del progressivo indebolimento dell'euro nei confronti del dollaro. A cambi costanti, il fatturato del trimestre è aumentato del 7,2%, in linea con i due precedenti trimestri dell'anno. L’utile industriale lordo del trimestre si è attestato a 178,0 milioni di euro, in crescita del 6,7% rispetto ai 166,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2013. Il margine industriale lordo si è attestato al 57,2% dal 59,6% del quarto trimestre del 2013, riflettendo lo specifico tema del magazzino. Da un lato è stato aumentato il fondo obsolescenza per coprire prudentemente il medesimo rischio. Dall’altro lato sono stati messi in atto interventi mirati sulla produzione per rallentare la creazione di nuove scorte. Infine, per ridurre l’attuale stock in eccesso, è stata intrapresa un’attenta politica di vendita dei prodotti a bassa rotazione o obsoleti. Nel quarto trimestre, l’utile operativo lordo (EBITDA) adjusted2 è stato pari a 32,1 milioni di euro rispetto ai 33,1 milioni di euro registrati nello stesso trimestre del 2013. Il margine EBITDA adjusted2 del trimestre è passato al 10,3% dei ricavi dall’11,9% nell’ultimo trimestre del 2013 per i fattori sopra descritti a livello di margine industriale lordo. Nello stesso periodo, l’utile operativo (EBIT) adjusted2 si è attestato a 22,8 milioni, in calo del 2,2% rispetto ai 23,3 milioni di euro registrati nel quarto trimestre del 2013. Il margine operativo adjusted2 è stato pari al 7,3% rispetto al 8,3% nel quarto trimestre del 2013. Nel quarto trimestre del 2014, il totale degli oneri finanziari è sceso a 2,3 milioni da 5,9 milioni di euro dello stesso periodo del 2013. Il risultato netto adjusted2 di Gruppo per il quarto trimestre del 2014 si è attestato a 10,6 milioni, in calo del 9,1% rispetto ai 11,7 milioni di euro nello stesso periodo del 2013. Principali dati di rendiconto Nel 2014, il Free Cash Flow è stato negativo per 12,4 milioni di euro rispetto a un flusso monetario positivo di 28,4 milioni di euro nel 2013. Nel corso dell'esercizio, la gestione del capitale circolante è stata negativamente influenzata dall’incremento del magazzino. Per quanto riguarda la priorità di gestire in modo più efficiente le scorte, il Gruppo sta intervenendo sia nel breve termine attraverso una gestione molto attenta dello stock sia nel medio termine attraverso importanti azioni sui processi aziendali. Questi interventi sono necessari per migliorare, in maniera sistematica, l’interconnessione tra la pianificazione delle vendite, l'approvvigionamento e la pianificazione della produzione, mentre è continuata la vendita del prodotto a bassa rotazione o obsoleto attraverso canali rigorosamente controllati. Nel quarto trimestre 2014 c’è stato un primo incoraggiante riscontro degli interventi in atto con il miglioramento del magazzino, in calo del 3,4% (8,7 milioni di euro) rispetto al picco registrato nel terzo trimestre dell’anno. Il 2014 si è chiuso per Safilo con un indebitamento finanziario netto di 163,3 milioni di euro, in calo del 10,5% rispetto ai 182,5 milioni di euro a fine dicembre 2013 e sostanzialmente in linea con la posizione finanziaria registrata a fine di settembre 2014 (158,9 milioni di euro). Mercati Nel 2014, l'andamento delle vendite per mercato ha rispecchiato la nuova organizzazione commerciale mondo costituita dal Gruppo nel corso dell'anno con la creazione di nuove regioni, nuovi canali e clienti globali, sulla base di una strategia commerciale intesa a rifocalizzare il business sulla qualità sostenibile delle vendite e della distribuzione. Nord America e America Latina sono stati i mercati che hanno guidato la crescita dell'anno. L’America Latina in particolare ha registrato un incremento del 40% nell'ultimo trimestre e di oltre il 20% nel 2014, traendo beneficio da un’organizzazione regionale dedicata e multifunzione, creata a Miami per servire tutti i clienti e i distributori del mercato sudamericano, con partnership commerciali studiate ad hoc a livello locale per i diversi segmenti di consumatori a cui Safilo si rivolge con il suo portafoglio. In Europa, i marchi del Gruppo sono cresciuti e hanno guadagnato quote di mercato in un contesto economico generalmente debole, in cui le vicissitudini in Russia hanno pesato sulla performance europea complessiva. I paesi iberici hanno registrato risultati di grande valore nel corso di tutto l’anno, mentre il business italiano ha mostrato segni di miglioramento, con quote di mercato in crescita a partire dal secondo semestre e il conseguente aumento delle vendite su base annua. Germania e paesi nordici hanno registrato una crescita del business a doppia cifra, confermandosi come i due principali mercati europei in cui Safilo è intervenuta nel 2014 attraverso una riorganizzazione del business che affrontasse una preesistente situazione di scarsa competitività e limitata rilevanza commerciale e sviluppasse compiutamente questi mercati. Nel 2014 in generale e nel quarto trimestre in particolare, il Regno Unito ha contributo in maniera significativa alla crescita delle vendite, grazie a nuovi accordi commerciali di lungo termine sviluppati con le principali catene del mercato. Safilo ha inoltre rafforzato la propria presenza nei mercati del Medio Oriente con l'apertura nel mese di settembre 2014 di una succursale interamente di proprietà a Dubai. Americhe Le vendite nel mercato americano sono salite dell’8,0% a cambi correnti e del 9,2% a cambi costanti, attestandosi nel 2014 a 494,7 milioni di euro rispetto ai 457,9 milioni di euro nel 2013. I ricavi del quarto trimestre del 2014 sono cresciuti del 23,2% a cambi correnti (+ 15,4% a cambi costanti), a 133,6 milioni di euro rispetto ai108,4 milioni di euro nello stesso trimestre del 2013, evidenziando ottime performance in tutti i principali canali. Europa Nel 2014, il fatturato in Europa è stato pari a 486,8 milioni di euro, in crescita del 3,4% (+ 3,7% a cambi costanti) rispetto ai 470,8 milioni di euro nel 2013. Nel quarto trimestre del 2014, i ricavi in Europa sono rimasti stabili a 118,6 milioni di euro rispetto ai 119,1 milioni di euro nel quarto trimestre del 2013 (-0,4% a cambi correnti, -0,1% a cambi costanti), unicamente a causa del calo del giro d’affari in Russia, mentre il resto dell'Europa ha registrando un leggero incremento delle vendite. Asia In Asia, i ricavi dell’esercizio 2014 si sono attestati a 177,1 milioni di euro, in linea con i 177,5 milioni di euro del precedente esercizio (-0,2% a cambi correnti, + 0,2% a cambi costanti). Il 2014 è stato un anno in cui in Asia è stata ridefinita la strategia e l’organizzazione commerciale, migliorando la qualità del fatturato, dando il giusto peso alla Cina come regione a sé stante e creando una nuova leadership. Incoraggianti i risultati del quarto trimestre, in cui i ricavi dell’area sono cresciuti del 10% (+ 3,4% a cambi costanti) attestandosi a 51,9 milioni di euro rispetto ai 47,1 milioni di euro nello stesso periodo del 2013. Marchi Nel 2014 Safilo ha messo a punto una nuova strategia di portafoglio basata su cinque segmenti di mercato ben definiti che costituiscono il mercato dell'occhialeria, con ruoli chiari e definiti per ciascuno dei marchi in portafoglio. L'andamento delle vendite per marchio ha evidenziato alcuni importanti sviluppi rispetto ai ruoli in portafoglio. Le vendite di Dior sono state molto forti in tutto il corso dell'anno, rappresentando un punto di riferimento costante per tutti i più sofisticati progetti Safilo relativi al prodotto, alla distribuzione selettiva e alla comunicazione. Nel 2014 le collezioni iconiche di Dior hanno continuato a registrare risultati eccellenti in tutti i più prestigiosi canali eyewear. Trend di crescita forti per le vendite di Boss e Tommy Hilfiger, che hanno confermato il loro potenziale per diventare in futuro i principali marchi di Safilo. Un'opportunità sulla quale il Gruppo ha iniziato a lavorare anche con le licenze Max Mara, le cui vendite sono cresciute a doppia cifra nel 2014, dimostrando la logica di una rinnovata attenzione di Safilo sul brand. Le vendite di Céline e Jimmy Choo sono cresciute in modo significativo grazie al forte appeal di questi marchi nel segmento eyewear, confermando il loro grande potenziale di sviluppo nel portafoglio Safilo. Fendi è partito bene nel primo anno di lancio, così come Bobbi Brown. Infine, le vendite di Gucci sono rimaste sostanzialmente invariate rispetto al precedente esercizio. Polaroid ha confermato il suo forte trend di crescita nel segmento in rapida espansione denominato “Mass Cool”, con vendite nette in aumento di oltre il 20% per il secondo anno consecutivo, guadagnando quote di mercato in mercati chiave come Spagna, Germania e Russia, e iniziando la sua espansione in America Latina, Nord America e Asia. Nel segmento “Sports-Outdoor”, il marchio di proprietà Smith ha confermato anche nel quarto trimestre il trend di crescita delle vendite a doppia cifra registrando nei primi nove mesi dell’anno. Nel 2014, Safilo ha avviato un rinnovamento strategico e una riorganizzazione operativa del marchio, al fine di sfruttarne appieno i punti di forza e prepararne un’espansione internazionale di successo. Nel 2014, le vendite di Carrera negli occhiali da sole sono diminuite, mentre sono rimaste sostanzialmente stabili nelle montature da vista. Nel corso dell’anno, Safilo si è focalizzata sulla strategia di crescita del marchio per i prossimi 5 anni, basata sulla centralità del consumatore, ponendo grande attenzione nel mantenere i canali di distribuzione snelli, in vista del rilancio del marchio nel 2015. ------------------------------------------------ Altre informazioni Il Consiglio di Amministrazione ha attribuito opzioni della Seconda Tranche del Piano di Stock Option 2014-2016, identificandone, su proposta del Comitato per la Remunerazione e le Nomine, i beneficiari. Per maggiori informazioni in relazione al Piano di Stock Option 2014-2016 si rinvia alla documentazione messa a disposizione del pubblico sul sito internet della Società ed alla ulteriore documentazione che sarà pubblicata a norma di legge, ivi inclusa la Relazione sulla Remunerazione. Nel corso dell’Investor Day Safilo che si terrà il 16 marzo 2015, il Gruppo presenterà il suo piano strategico al 2020. Safilo ha oggi annunciato il nuovo accordo di licenza per le collezioni Givenchy di occhiali da sole e vista. Il contratto di licenza avrà corso dal 1° gennaio 2016 fino al 31 dicembre 2021, rinnovabile di comune accordo.
Ultima modifica: 06/03/2015, 12:01



© 2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 02952600241. Riproduzione vietata.

Certificazioni | Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy | Feedback | RSS | safilo.com