Il GruppoI MarchiInvestor RelationsMediaCareers

Siete in: Home > Media > Stampa > Comunicati Stampa

linkedin   Invia questa pagina a un amico  Stampa questa pagina

Comunicati Stampa


Cerca nell'archivio


È possibile selezionare i comunicati stampa
in base alla tipologia e/o per anno di diffusione.
I comunicati stampa sono accompagnati
da una selezione di immagini a corredo del comunicato.
 


Cerca


Scarica in formato PDF

Safilo colloca con successo un prestito obbligazionario equity-linked per Eur 150 m, nell'ambito di un rifinanziamento globale di Eur 300 m


15/05/2014
IL PRESENTE COMUNICATO (E LE INFORMAZIONI IVI CONTENUTE) NON POTRÀ ESSERE PUBBLICATO O DISTRIBUITO, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, NEGLI STATI UNITI D’AMERICA, CANADA, AUSTRALIA O GIAPPONE O AI SOGGETTI IVI RESIDENTI O IN QUALSIASI ALTRO PAESE NEL QUALE L’OFFERTA O LA VENDITA SAREBBERO VIETATE IN CONFORMITÀ ALLE LEGGI APPLICABILI.


Padova, 15 maggio 2014 - Safilo Group S.p.A. (la “Società”, e insieme alle società controllate, il “Gruppo”) facendo seguito al comunicato stampa diffuso in data odierna annuncia di aver concluso il collocamento di un’offerta (l’“Offerta”) di obbligazioni unsecured e unsubordinated equity-linked con scadenza il 22 maggio 2019 per un importo nominale complessivo pari a EUR 150 milioni, garantite da Safilo S.p.A. (le “Obbligazioni”).

Le Obbligazioni saranno emesse alla pari per un valore nominale unitario pari a EUR 100.000 e pagheranno una cedola fissa del 1,25% annuo, pagabile semestralmente in via posticipata il 22 novembre e il 22 maggio di ciascun anno. Il prezzo di conversione iniziale delle Obbligazioni è stato fissato in EUR 21,8623 mediante applicazione di un premio del 40,0% calcolato sul prezzo medio ponderato per i volumi delle azioni ordinarie della Società (le “Azioni”) rilevato sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana nell’arco temporale compreso tra il lancio ed il pricing dell’operazione.

Le Obbligazioni saranno convertibili in Azioni subordinatamente all’approvazione, da parte dell’assemblea straordinaria della Società (l’“Assemblea Straordinaria”), di un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 5, del codice civile da riservare esclusivamente al servizio della conversione delle predette Obbligazioni (l’“Aumento di Capitale”). L’Assemblea Straordinaria sarà convocata per una data antecedente al 30 settembre 2014. Successivamente all’approvazione dell’Aumento di Capitale durante l’Assemblea Straordinaria e l’iscrizione delle deliberazioni rilevanti nel registro delle imprese competente, la Società avrà la facoltà di soddisfare l’esercizio dei diritti di conversione mediante consegna di Azioni rivenienti dall’Aumento di Capitale, oppure di corrispondere un importo in denaro o di consegnare una combinazione di Azioni e denaro.

La Società avrà l’opzione di rimborsare le Obbligazioni al loro valore nominale (oltre agli interessi maturati fino alla data di rimborso (esclusa) e non pagati) a partire dal 6 giugno 2017 se il prezzo medio ponderato per i volumi di una Azione è almeno pari al 130% del prezzo di conversione in vigore in ciascun giorno di negoziazione per un periodo predeterminato. La Società potrà inoltre rimborsare le Obbligazioni in ogni momento al loro valore nominale (oltre agli interessi maturati fino alla data di rimborso (esclusa) e non pagati) se meno del 15% delle Obbligazioni inizialmente emesse rimangono in circolazione.

Alla scadenza finale, in data 22 maggio 2019, le Obbligazioni saranno rimborsate al loro valore nominale se non saranno state precedentemente rimborsate, convertite, o riacquistate ed annullate.

L’Offerta è rivolta esclusivamente ad investitori qualificati al di fuori di Stati Uniti d’America, Australia, Canada, e Giappone, e di qualsiasi altro paese nel quale l’Offerta o la vendita delle Obbligazioni siano vietate in conformità alle leggi applicabili e con esclusione dei soggetti ivi residenti.

Il regolamento delle Obbligazioni è previsto per il 22 maggio 2014.

Verrà presentata richiesta di ammissione delle Obbligazioni a negoziazione su un mercato riconosciuto a livello internazionale, regolarmente funzionante, regolamentato o non, non più tardi del 30 Settembre 2014.

Multibrands Italy B.V., che detiene complessivamente circa il 41,8% delle Azioni della Società, ha convenuto, assieme alla Società, di assumere impegni di lock-up a partire dalla data odierna fino ai 90 giorni successivi alla data di emissione delle Obbligazioni, in linea con la prassi di mercato in operazioni similari. Inoltre, Multibrands Italy B.V. ha espresso la propria intenzione di votare a favore dell’Aumento di Capitale a servizio della conversione durante l’Assemblea Straordinaria e di non sottoscrivere alcuna Obbligazione oggetto dell’Offerta.

L’emissione delle Obbligazioni permetterà al Gruppo di conseguire una maggiore diversificazione delle fonti di finanziamento e di estendere la scadenza del debito, ottimizzando la struttura finanziaria. I proventi dell’Offerta, unitamente al nuovo finanziamento descritto più avanti saranno utilizzati, inter alia, per ripagare l’indebitamento del Gruppo la cui scadenza è prevista nel 2015.

Banca IMI, BNP Paribas e UniCredit hanno agito in qualità di Joint Bookrunners del collocamento.

Nell’ambito dell’Offerta, il Consiglio di Amministrazione ha inoltre approvato le condizioni di una revolving credit facility unsecured e unsubordinated per un ammontare complessivo fino a EUR 150 milioni, con scadenza 4 anni, organizzata da Banca IMI, BNP Paribas e UniCredit in qualità di Mandated Lead Arranger e BNP Paribas, Intesa San Paolo e UniCredit in qualità di Underwriter.

La finalizzazione di questo nuovo finanziamento è attesa nelle prossime settimane e diventerà efficace dopo l’approvazione dell’Aumento di Capitale da parte dell’Assemblea Straordinaria e il rimborso e la cancellazione della credit facility attualmente in essere, con scadenza 30 giugno 2015.

A seguito del rifinanziamento per un ammontare complessivo di EUR 300 milioni, il Gruppo potrà beneficiare di una più ampia flessibilità finanziaria, estendendo nel contempo la scadenza del debito al 2018-2019.


Safilo Group
Il Gruppo Safilo è leader mondiale nell’eyewear di alta gamma per il sole, la vista e lo sport. Presente a livello internazionale attraverso 30 filiali di proprietà nei principali Paesi – in America, Europa e Asia – e distributori in esclusiva, Safilo produce e commercializza le proprie collezioni – Carrera, Oxydo, Polaroid, Safilo, Smith Optics – e le collezioni in licenza Alexander McQueen, Banana Republic, Bobbi Brown, BOSS, BOSS Orange, Bottega Veneta, Céline, Dior, Fendi, Fossil, Gucci, HUGO, J.Lo by Jennifer Lopez, Jack Spade, Jimmy Choo, Juicy Couture, Kate Spade, Liz Claiborne, Marc Jacobs, Marc by Marc Jacobs, Max Mara, Max&Co., Pierre Cardin, Saint Laurent, Saks Fifth Avenue e Tommy Hilfiger. Per maggiori informazioni www.safilo.com


Contatti:

Safilo Group Investor Relations
Barbara Ferrante
tel. +39 049 6985766
www.safilo.com/it/investors.html

Safilo Group Press office
Milano – tel. +39 02 77807607
Padova – tel. +39 049 6985322


* * *

AVVERTENZA IMPORTANTE

LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO HANNO UNICAMENTE SCOPO INFORMATIVO E NON DEVONO ESSERE INTESE COME COMPLETE O ESAUSTIVE. NON DOVREBBE ESSERE FATTO NESSUN AFFIDAMENTO PER NESSUNA FINALITÀ SULLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO O SULLA LORO ACCURATEZZA O COMPLETEZZA. LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE COMUNICATO SONO SOGGETTE A MODIFICHE.

IL PRESENTE COMUNICATO NON COSTITUISCE UN’OFFERTA DI VENDITA NÉ UN INVITO AD OFFRIRE O AD ACQUISTARE STRUMENTI FINANZIARI NEGLI STATI UNITI. GLI STRUMENTI FINANZIARI NON SONO STATI, E NON SARANNO, OGGETTO DI REGISTRAZIONE, AI SENSI DELLO U.S. SECURITIES ACT DEL 1933, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO (IL “SECURITIES ACT”), OVVERO AI SENSI DI QUALSIASI NORMATIVA DI QUALSIASI STATO DEGLI STATI UNITI D’AMERICA, E NON POSSONO ESSERE OFFERTI O VENDUTI NEGLI STATI UNITI D’AMERICA, SE NON NELL’AMBITO DI UN’OPERAZIONE NON SOGGETTA AGLI, O AI SENSI DI UN’APPOSITA ESENZIONE DAGLI, OBBLIGHI DI REGISTRAZIONE AI SENSI DEL SECURITIES ACT O DI LEGGI DI ALTRI STATI CHE DISCIPLININO GLI STRUMENTI FINANZIARI. IL PRESENTE COMUNICATO NON PUO’ ESSERE DISTRIBUITO O INOLTRATO NEGLI STATI UNITI D’AMERICA, IN AUSTRALIA, CANADA O GIAPPONE, OVVERO IN QUALSIASI ALTRA GIURISDIZIONE IN CUI L’OFFERTA O LA VENDITA DESCRITTE NEL PRESENTE COMUNICATO SAREBBERO VIETATE IN CONFORMITÀ ALLE LEGGI APPLICABILI. NON CI SARÀ UN’OFFERTA PUBBLICA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI NEGLI STATI UNITI D’AMERICA.

IL PRESENTE COMUNICATO NON COSTITUISCE UN’OFFERTA DI VENDITA NÉ UN INVITO AD OFFRIRE O AD ACQUISTARE, E QUALSIASI DISCUSSIONE, NEGOZIAZIONE O ALTRE COMUNICAZIONI CHE POTREBBERO SVOLGERSI SIA IN RELAZIONE ALLE CONDIZIONI QUI INDICATE, SIA ALTRIMENTI, SONO SOGGETTE A SPECIFICO ACCORDO CONTRATTUALE.

NESSUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, E’ O VERRA’ CONCESSA, E NESSUNA RESPONSABILITA’ E’ O VERRA’ ACCETTATA DA BANCA IMI S.P.A., BNP PARIBAS E UNICREDIT BANK AG (I “JOINT BOOKRUNNERS”), O DAI LORO RISPETTIVI DIRIGENTI, AMMINISTRATORI, DIPENDENTI, CONSULENTI O AGENTI IN RELAZIONE O IN MERITO ALLA ACCURATEZZA O COMPLETEZZA DEL PRESENTE COMUNICATO, O DI QUALSIASI ALTRA INFORMAZIONE RESA DISPONIBILE IN FORMA SCRITTA O ORALE A TERZE PARTI INTERESSATE O A LORO CONSULENTI E PERCIO’ CON IL PRESENTE COMUNICATO SI ESCLUDE QUALSIASI RESPONSABILITA’.

I JOINT BOOKRUNNERS AGISCONO PER CONTO DELLA SOCIETÀ E DI NESSUN ALTRO IN RELAZIONE ALLE OBBLIGAZIONI E NON SARANNO RESPONSABILI NEI CONFRONTI DI NESSUN ALTRO PER LE TUTELE FORNITE AI CLIENTI DI TALI JOINT BOOKRUNNER O PER LA CONSULENZA OFFERTA IN RELAZIONE ALLE OBBLIGAZIONI.

COPIE DEL PRESENTE COMUNICATO NON SONO E NON DEVONO ESSERE MANDATE VIA POSTA O IN ALTRO MODO INOLTRATE, DISTRIBUITE O SPEDITE IN O DAGLI STATI UNITI D’AMERICA O QUALSIASI ALTRA GIURISDIZIONE IN CUI TALE SPEDIZIONE O LA DISTRIBUZIONE SAREBBE ILLECITA, O TRASMESSE A RIVISTE GENERALMENTE DISTRIBUITE IN TALI GIURISDIZIONI, E I SOGGETTI CHE RICEVONO QUESTO COMUNICATO (INCLUSI DEPOSITARI, NOMINEE E TRUSTEE) NON LO DEVONO MANDARE VIA POSTA O IN ALTRO MODO INOLTRARE, DISTRIBUIRE O MANDARE IN O DAGLI STATI UNITI D’AMERICA O IN QUALSIASI ALTRA GIURISDIZIONE IN CUI TALE SPEDIZIONE O DISTRIBUZIONE SAREBBE ILLECITA, O TRASMETTERE A RIVISTE GENERALMENTE DISTRIBUITE IN TALI GIURISDIZIONI.

IL PRESENTE COMUNICATO È DESTINATO E DIRETTO UNICAMENTE NEGLI STATI MEMBRI DELLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO CHE ABBIANO IMPLEMENTATO LA DIRETTIVA 2003/71/EC (“DIRETTIVA PROSPETTO”) (CIASCUNO DI ESSI, UNO “STATO MEMBRO RILEVANTE”), AD INVESTITORI QUALIFICATI COME DEFINITI DALL’ARTICOLO 2(1)(E) DELLA DIRETTIVA PROSPETTO (GLI “INVESTITORI QUALIFICATI”). SI ASSUME CHE CIASCUN SOGGETTO CHE RICEVE QUESTO DOCUMENTO ABBIA AVUTO CONSAPEVOLEZZA E ABBIA ACCETTATO DI ESSERE CONSIDERATO COME INVESTITORE QUALIFICATO AI SENSI DELL’ARTICOLO 2(1)(E) DELLA DIRETTIVA PROSPETTO.

REGNO UNITO

INOLTRE, NEL REGNO UNITO IL PRESENTE COMUNICATO È DIRETTO UNICAMENTE A INVESTITORI QUALIFICATI (I) DOTATI DI ESPERIENZA PROFESSIONALE IN MATERIE RELATIVE AD INVESTIMENTI CHE RICADONO NELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DELL’ART. 19(5) DEL FINANCIAL SERVICES AND MARKETS ACT 2000 (FINANCIAL PROMOTION) ORDER 2005, E SUCCESSIVE MODIFICHE (L’“ORDER”), E INVESTITORI QUALIFICATI DI CUI ALL’ART. 49(2) DA (A) A (D) DELL’ORDER, E (II) AI SOGGETTI A CUI IL PRESENTE COMUNICATO POSSA ESSERE TRASMESSO AI SENSI DELLE LEGGI VIGENTI (COLLETTIVAMENTE, I “SOGGETTI RILEVANTI”).
I SOGGETTI DIVERSI DAI SOGGETTI RILEVANTI NON DEVONO AGIRE O FARE AFFIDAMENTO SUL PRESENTE COMUNICATO. QUALUNQUE INVESTIMENTO O ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO A CUI IL PRESENTE COMUNICATO FA RIFERIMENTO È DISPONIBILE SOLO PER I SOGGETTI RILEVANTI E IMPEGNERÀ SOLO I SOGGETTI RILEVANTI.

NON DEVE ESSERE FATTO AFFIDAMENTO SUL PRESENTE COMUNICATO: (I) NEL REGNO UNITO, DA PARTE DI SOGGETTI DIVERSI DAI SOGGETTI RILEVANTI, E (II) NEGLI ALTRI STATI MEMBRI DELLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO DIVERSI DAL REGNO UNITO, DA SOGGETTI DIVERSI DAGLI INVESTITORI QUALIFICATI.

ITALIA

IL PRESENTE COMUNICATO NON COSTITISCE UN’OFFERTA AL PUBBLICO IN ITALIA DI ALCUNO STRUMENTO FINANZIARIO COSI’ COME DEFINITO AI SENSI DELL’ARTICOLO 1, COMMA 1, LETTERA (T) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO (IL “TUF”).

POICHE’ GLI STRUMENTI SARANNO EMESSI CON UN TAGLIO MINIMO DI EURO 100,000 E NON SARANNO NEGOZIABILI SU MERCATI REGOLAMENTATI ITALIANI, NESSUN DOCUMENTO O ALTRO MATERIALE E’ STATO O SARA’ DEPOSITATO PER LA PROCEDURA DI APPROVAZIONE PRESSO LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA’ E LA BORSA (“CONSOB”).

L’OFFERTA DEGLI STRUMENTI SARA’ EFFETTUATA NELLA REPUBBLICA D’ITALIA IN ESENZIONE DALL’OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE DI UN PROSPETTO DI OFFERTA AI SENSI DELL’ARTICOLO 34- TER, COMMA 1, DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO.


Ultima modifica: 15/05/2014, 15:52



© 2018 Safilo Group S.p.A. - P.IVA 02952600241. Riproduzione vietata.

Certificazioni | Accessibilità | Legal Disclaimer | Privacy Policy | Cookie Policy | Feedback | RSS | safilo.com